Gore di nuovo premiata come uno dei migliori datori di lavoro d’Europa

Roma, 6 giugno 2014 - W.L Gore & Associates rientra anche nel 2014 nella rosa dei datori di lavoro più amati del continente. Nella presentazione di ieri a Roma dei 100 datori di lavoro migliori d’Europa l’azienda tecnologica ha raggiunto il 2º posto nella categoria “Best Multinational Workplaces” con le sue filiali in Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Spagna e Svezia. Il benchmark, che si tiene ogni anno, è stato organizzato dall’Istituto Great Place to Work®.

“Dobbiamo ringraziare i nostri dipendenti di questo posizionamento,” dice Frédéric Amariutei, amministratore della filiale Gore francese. “Gore offre condizioni di lavoro in cui ogni singolo individuo può sviluppare i suoi punti di forza e far fruttare il suo talento. Quest’ultimo premio dimostra ancora una volta che stiamo andando nella direzione giusta.” In un intervento alla conferenza Great Place to Work® prima del conferimento dei premi, Frédéric Amariutei ha sottolineato i quattro principi fondamentali per l’azienda: “La nostra particolare cultura si basa sulla fiducia nel singolo, l’impatto dei piccoli team, il pensiero economico sostenibile e la partecipazione di tutti i dipendenti all’attività aziendale.”

Riconfermandosi in una posizione alta della classifica, Gore ha portato avanti i buoni risultati ottenuti l’anno scorso. Per la decima volta di seguito l’azienda è riuscita ad affermarsi nella lista dei 100 migliori datori di lavoro d’Europa. Alla competizione “Best Workplace in Europa” del 2014 hanno partecipato 2.230 aziende di 19 Paesi. I posizionamenti si basano tra le altre cose sulle interviste a oltre 680.000 dipendenti delle aziende partecipanti. Oltre alle interviste ai dipendenti si analizzano le pratiche di lavoro del personale e dei dirigenti: il cosiddetto “Culture Audit”.

I 100 migliori datori di lavoro d’Europa sono elencati in tre categorie: “Best Small & Medium Workplaces”, “Best Large Workplaces” e “Best Multinational Workplaces”. In quest’ultima categoria l’Istituto Great Place to Work® premia le aziende aventi più di 1.000 dipendenti che hanno ottenuto buone posizioni in almeno tre liste nazionali e di cui almeno il 40 percento lavora fuori dal Paese in cui l’azienda ha la sua sede principale.


Michael Haag, Comunicazione aziendale Gore Germania e Frédéric Amariutei, Amministratore Gore Francia
© Great Place to Work® Institute